Assicuriamo il Rispetto

Rispettiamo le persone, le diversità e l’ambiente

L’adozione di elevati standard di tutela degli aspetti socio-ambientali costituisce una priorità e permette al Gruppo di contraddistinguersi nel mercato globale delle infrastrutture.

La tutela della Salute e Sicurezza sul lavoro

Riconosciamo l’importanza fondamentale della tutela della salute e sicurezza sul lavoro e assicuriamo la salvaguardia e il benessere dei nostri dipendenti e delle terze parti in tutte le attività, sia presso gli uffici che nei cantieri.

Una gestione efficace degli aspetti di salute e sicurezza sul lavoro è garantita in ogni cantiere da uno staff dedicato impegnato nella valutazione dei rischi, nella pianificazione e implementazione delle misure di prevenzione e protezione, nel coinvolgimento attivo di tutto il personale diretto e dei subappaltatori mediante attività di informazione e formazione, nonché nel monitoraggio operativo delle attività di costruzione.

Attraverso l’adozione del Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro, certificato conformemente allo standard BS OHSAS 18001, abbiamo raggiunto importanti risultati nel corso degli anni, inclusi una maggiore sensibilizzazione dei dipendenti in materia di sicurezza, una significativa riduzione degli incidenti sul lavoro e la prevenzione di malattie professionali, con conseguenti riduzioni dei costi assicurativi e di compliance.

Nel 2016 l’Indice di Frequenza (IR) [4] è stato pari a 0,65 [5], evidenziando un’ulteriore diminuzione rispetto al 2015 (-13%), mentre l’Indice di Gravità (LDR) [6] è stato pari 18,63, pressoché invariato rispetto al 2015.

Il rispetto dei diritti umani

Salini Impregilo riconosce l’importanza dei diritti umani ed è impegnata a garantirne il rispetto nello svolgimento delle proprie attività. Il Gruppo supporta i diritti sanciti dalla Carta internazionale dei diritti dell’uomo e dalle convenzioni dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro.

In linea con le previsioni dei Guiding Principles on Business & Human Rights delle Nazioni Unite, il Gruppo ha condotto nel corso del 2016 una mappatura completa degli impatti sui diritti umani potenzialmente derivanti dalle proprie attività. Tale mappatura ha portato alla definizione di un action plan, che sarà implementato a partire dal 2017, finalizzato a formalizzare le buone pratiche gestionali già adottate dal Gruppo nei paesi in cui opera e migliorare ulteriormente i livelli di tutela.

Il Gruppo è impegnato a garantire alla propria forza lavoro condizioni di lavoro favorevoli e il rispetto assoluto della dignità di ciascun lavoratore, senza discriminazioni di genere, origine, religione, età, orientamento politico, sessuale, disabilità o altre caratteristiche protette dalle normative vigenti nei paesi in cui il Gruppo opera.

La protezione dell’ambiente

Il track record di Salini Impregilo attesta l’impegno del Gruppo nella riduzione degli impatti ambientali derivanti dalle attività di costruzione e nel garantire la massima trasparenza verso i suoi stakeholder riguardo alle tematiche ambientali, le attività di mitigazione e le performance raggiunte.

La nostra impronta ecologica

Qui di seguito sono riportati i principali dati ambientali del 2016. Per maggiori dettagli, si rimanda ai Dati di performance.

 

 

[4] L’Indice di Frequenza (IR – Injury Rate) rappresenta il numero di infortuni che si verificano ogni 100 dipendenti ed è calcolato come rapporto tra il numero totale di infortuni con prognosi superiori a 3 giorni occorsi nel periodo (decessi compresi) e le ore totali lavorate, moltiplicato per 200.000. L’indice di Frequenza (IR) riportato è relativo alla forza lavoro complessiva (dipendenti diretti e dei subappaltatori).
[5] Come benchmark di riferimento si consideri il valore di IR pari a 1,00, pubblicato dal US Bureau of Labor Statistics (BLS) per il settore “Heavy and civil engineering construction” relativamente al 2015 (indice relativo a casi di infortunio con giorni di assenza dal lavoro).  
[6] L’Indice di Gravità (LDR – Lost Day Rate) rappresenta il numero di giorni di lavoro persi ogni 100 dipendenti ed è calcolato come rapporto tra il numero totale di giorni persi (relativo ad infortuni con prognosi superiore a 3 giorni) e il totale delle ore lavorate, poi moltiplicato per 200.000. L’Indice di Gravità (LDR) riportato è relativo alla forza lavoro complessiva (dipendenti diretti e dei subappaltatori).

 

racconti di sostenibilità