Infatti, la strategia di approvvigionamento del Gruppo mira a soddisfare il più possibile i fabbisogni a livello locale, in base alla disponibilità dei beni e servizi richiesti.

 

Acquisti locali

Nel 2014, il nostro legame con la catena di fornitura locale è rimasta solida, con una media del 58% della spesa effettuata presso fornitori locali. Quest’ultima ha raggiunto oltre il 95% in Europa e in Nord America. Inoltre, nel periodo, i nostri progetti hanno generato contratti con oltre 2.400 nuovi fornitori, di cui l’87% a livello locale.

In termini monetari, il valore economico totale distribuito alla catena di fornitura è stato pari a €3,4 miliardi, composto principalmente da subappalti (43% del totale), servizi (31%), materie prime e beni (17%).

87%
Nuovi fornitori locali impiegati nel 2014

 

Processo di approvvigionamento

La catena di fornitura rappresenta un fattore fondamentale nella creazione di valore, in quanto contribuisce in maniera decisiva allo sviluppo e all’implementazione di ogni progetto. Al fine di assicurare livelli di qualità e performance allineati in tutto il mondo, il Gruppo richiede ai propri partner di conformarsi a norme e regole specifiche, ivi inclusi principi etici, sociali e ambientali e al rispetto dei diritti umani.

Al fine di supportare in modo efficace le attività di produzione nei nostri progetti, il sistema di gestione integrato della catena di fornitura è di particolare rilevanza, soprattutto per quanto riguarda l’approvvigionamento di impianti, macchinari e materiali. I Dipartimenti Acquisti, sia centrale che periferici, assicurano la corretta gestione dell’intero processo di approvvigionamento, inclusi gli audit presso gli stabilimenti dei fornitori, nonché l’espletamento delle complesse attività logistiche e doganali.

Un’attenzione particolare è rivolta ai subappalti, in quanto essi possono generare impatti socio-ambientali potenzialmente significativi all’interno della nostra catena di fornitura. Per questo motivo, essi sono soggetti alle stesse regole che applichiamo alla nostra forza lavoro e alle nostre attività dirette.

Tutti i fornitori di beni e servizi maggiori e strategici sono verificati e controllati sia prima sia durante l’esecuzione dei contratti. Tali verifiche sono svolte nell’ambito di un sistema di valutazione delle performance, che consente di confermare o meno la presenza delle imprese nell’albo fornitori ai fini di successivi rapporti con il Gruppo.

 

Supporto e monitoraggio dei fornitori

Oltre a impiegare le imprese locali, il Gruppo offre loro supporto strategico e operativo per assicurare il raggiungimento di adeguati standard in tema di qualità, salute, sicurezza e ambiente.

La condivisione delle nostre competenze con i fornitori locali e con i subappaltatori ci permette inoltre di sviluppare solide partnership e di promuovere la loro crescita e il loro sviluppo tecnico.

Per questa ragione organizziamo regolarmente attività di formazione specifica, specialmente al personale dei nostri subappaltatori. Nel 2014 abbiamo erogato oltre 195.000 ore di formazione in materia di qualità, ambiente, salute e sicurezza.

Inoltre, i nostri dipartimenti Qualità e HSE di cantiere svolgono un monitoraggio regolare sui subappaltatori, garantendo il rispetto degli stessi standard di protezione e le stesse performance assicurati per le attività svolte direttamente dai nostri dipendenti. Nel 2014, nei nostri cantieri sono state svolte circa 3.000 riunioni formali con i subappaltatori su questi temi.

Il Gruppo, inoltre, verifica periodicamente la conformità dei subappaltatori e fornitori di servizi agli obblighi normativi in tema di retribuzioni, sistema previdenziale e assicurativo dei lavoratori impiegati nei nostri cantieri.

Così come per la nostra forza lavoro diretta, i subappaltatori possono utilizzare le nostre procedure di segnalazione presenti in cantiere per riportare eventuali lamentele e suggerimenti al management.

>195.000
Ore di formazione erogate al personale dei subappaltatori