Codice Etico

Questo impegno è inequivocabilmente esplicitato nel Codice Etico, che identifica i valori e i principi di onestà, correttezza, integrità, trasparenza, imparzialità, riservatezza, tutela dell’integrità fisica e della dignità umana, salvaguardia dell’ambiente, dialogo e coinvolgimento degli stakeholder come elementi distintivi delle attività del Gruppo.

Il Codice rappresenta un punto di riferimento per tutti coloro che lavorano nel Gruppo, per chiunque sia coinvolto nel perseguimento della mission aziendale o degli obiettivi del Gruppo. I principi indicati forniscono altresì delle linee guida per il comportamento dei direttori del Gruppo, dei dipendenti, e di chiunque, per qualsivoglia ragione, collabori con il Gruppo Salini Impregilo in tutto il mondo.

Il Comitato Controllo e Rischi e l’Organismo di Vigilanza hanno l’incarico di monitorare la conformità al Codice Etico. In particolare, l’Organismo di Vigilanza – un comitato indipendente composto da tre membri costituito in ottemperanza al Decreto Legislativo n.231/2001 – assicura la conformità al Codice attraverso le attività svolte dalla Funzione Compliance. Tutti i destinatari del Codice possono utilizzare una casella postale fisica e virtuale per informare l’Organismo di Vigilanza di eventuali violazioni, con garanzia di riservatezza per le persone coinvolte.

 

Sistema di Compliance Anti-corruzione

Al fine di rafforzare le disposizioni del Codice Etico e integrare pienamente il decimo principio del Global Compact nell’organizzazione, Salini Impregilo ha sviluppato, nel 2014, un proprio Sistema di Compliance Anti-corruzione, composto da una politica specifica, un modello di gestione, linee guida e procedure dettagliate che assegnano ruoli e responsabilità per le attività e il monitoraggio a tutti i livelli dell’organizzazione.

Il Modello Anti-corruzione si configura come un elemento del Sistema di Controllo Interno del Gruppo e mira al rafforzamento di taluni protocolli di prevenzione, al fine di minimizzare il rischio di corruzione attiva o passiva e assicurare la conformità ai principi introdotti dalle leggi anti-corruzione e dalle Best Practice di riferimento a livello internazionale.

L’Unità di Supporto Legale Anti-corruzione, istituita all’interno della Funzione Compliance, è responsabile di fornire assistenza e consulenza in materia anti-corruzione, così come di monitorare l’applicazione del Modello e la sua efficacia.

Un elemento chiave del Modello è il sistema di segnalazioni, che permette ai singoli di riportare in maniera del tutto anonima violazioni sospette o accertate, garantendo loro protezione contro ogni forma di ritorsione, discriminazione o penalizzazione.

La violazione dei principi e dei provvedimenti del Modello Anti-corruzione, o anche l’omessa notifica di violazioni sospette o accertate, rappresenta una grave violazione contrattuale per i dipendenti e collaboratori. In questi casi Salini Impregilo adotta le misure previste dalla normativa e ai contratti in essere, tra cui sanzioni conservative, licenziamento, interruzione del rapporto contrattuale, azioni risarcitorie, ecc.

Al fine di rafforzare la consapevolezza e un’adeguata conoscenza e comprensione del Modello, Salini Impregilo eroga un programma vincolante di formazione anti-corruzione obbligatorio per tutti i dipendenti, modulato attraverso livelli e protocolli differenziati, calibrati sulla base della qualifica e della posizione dei singoli dipendenti e del loro grado di coinvolgimento nelle attività considerate sensibili.

Nel 2014 è stato reso disponibile un programma informativo sul Modello che ha coinvolto tutti i membri dell’Organismo di Vigilanza e dei Comitati, insieme a tutti i dipendenti e partner. Inoltre, in tutti i contratti con terze parti sono state incluse clausole specifiche che impongono la conformità ai principi contenuti nel Codice Etico e nel Modello Anti-corruzione del Gruppo.

Nel corso dell'anno tutti i dipendenti delle Sedi e dei progetti di costruzione in corso in Italia hanno ricevuto una formazione in materia di Anti-corruzione, sia attraverso corsi tradizionali sia attraverso corsi on-line. Nel 2015 l’attività di formazione interesserà tutti i dipendenti del Gruppo dei progetti esteri.

 

>11.700
Ore di formazione erogate in tema di etica