Ed è ciò che accade presso il cantiere del Grand Ethiopian Renaissance Dam (GERD), situato a circa 500 km a nord-ovest dalla capitale Addis Abeba, nella regione di Benishangul – Gumaz, lungo il Nilo Azzurro, al confine con il Sudan. In quest’area remota priva di molti servizi di base, la popolazione non ha alcun accesso a servizi primari come l’assistenza sanitaria. Per questo motivo apriamo le nostre cliniche di cantiere alle comunità locali, garantendo loro assistenza medica e informazioni relative a igiene e stili di vita salutari.

Le strutture mediche comprendono un ospedale principale e quattro cliniche satellite. L’ospedale, completato nel corso del 2014, dispone di 20 posti letto e di tutte le attrezzature mediche volte a garantirne la piena operatività, ed è al servizio del personale espatriato, dei lavoratori locali, dei subappaltatori e degli abitanti dei villaggi circostanti.

Le dotazioni includono attrezzature mediche di ultima generazione provenienti dall’Italia, sei ambulanze e uno staff composto da 71 operatori sanitari qualificati, in servizio a rotazione 24 ore al giorno, 7 giorni a settimana. Il centro può essere considerato una delle migliori strutture mediche operanti in quest’area remota del Paese, ed è stato formalmente riconosciuto anche dalle autorità sanitarie nazionali.

Un team dedicato, composto da un medico responsabile e uno staff di supporto, assicura il servizio di assistenza sanitaria alle comunità locali, svolgendo altresì consulti medici e test HIV, screening e trattamento della tubercolosi, attività di pianificazione familiare, consulenza e contraccezione, nonché campagne di vaccinazione in coordinamento con le autorità sanitarie locali.

Negli ultimi anni migliaia di persone hanno ricevuto assistenza medica gratuita presso il GERD: 5.400 nel 2012 e più di 6.700 nel 2013. Nel 2014 abbiamo trattato più di 8.700 pazienti, effettuato circa 9.000 consulti medici e più di 1.800 test di laboratorio.

L’assistenza sanitaria rappresenta uno dei pilastri della nostra strategia di sostenibilità, essendo impegnati ad assicurare a chiunque lavori con noi – lavoratori diretti, subappaltatori, partner, visitatori – assistenza medica di qualità. Questo impegno è esteso anche alle comunità locali, lì dove l’assistenza sanitaria pubblica è carente, come al GERD. In Etiopia, così come in altre parti del mondo, le attività di assistenza sanitarie erogate dalle nostre cliniche di cantiere hanno fatto registrare immediati benefici in termini di miglioramento della salute e della qualità della vita degli abitanti.