È infatti essenziale evitare disagi a coloro che vivono e lavorano nelle aree vicine ai cantieri e ridurre al minimo rumori e traffico.
Il modo migliore per permettere alle persone di comprendere il nostro lavoro – nonché il valore aggiunto che apportiamo in termini di know-how e di miglioramento del territorio – è quello di aprire le porte dei nostri cantieri al pubblico. Questo è quello che abbiamo fatto a Copenaghen, dove stiamo realizzando 15 km di tunnel a doppia canna e 17 nuove stazioni della metropolitana nel centro della città (progetto Cityringen). Nel 2014 abbiamo organizzato una serie di campagne informative per coinvolgere le comunità locali, invitandole a visitare i nostri cantieri per spiegare loro le tecnologie adottate e l’avanzamento dei lavori.

Tra aprile e ottobre 2014 abbiamo organizzato un intero semestre di “Open Day” invitando cittadini, comunità e visitatori in generale a visitare i nostri cantieri e ad incontrare gli addetti ai lavori, permettendo in tal modo a chiunque di vedere quanto accade all’interno dei nostri cancelli e sotto la città.

Abbiamo inoltre realizzato un “Open Day” ad hoc nell’area di deposito situata nei pressi del porto, per mostrare al pubblico due delle nostre “talpe” meccanizzate (Tunnel Boring Machine). In tale occasione, oltre 6.000 persone hanno potuto ammirare e comprendere il funzionamento di questa straordinaria macchina.

Inoltre, il 10 ottobre 2014, durante l’annuale Notte della Cultura di Copenaghen (Kulturnatten) – che inaugura il periodo autunnale e offre a bambini e adulti centinaia di eventi culturali in una sola notte – abbiamo aperto al pubblico i nostri cantieri situati in centro città.

Nel corso dell’anno abbiamo anche svolto, in alcuni cantieri, due incontri ad-hoc con gli abitanti delle zone circostanti che hanno subito disagi a causa dei lavori. Questi incontri, solitamente organizzati con il cliente, permettono di instaurare una migliore comunicazione e incoraggiare un dialogo diretto con la popolazione.

In collaborazione con il nostro cliente, inoltre, ospitiamo regolarmente presso i nostri cantieri visite da parte di organizzazioni professionali ed educative. Nel solo 2014 abbiamo ricevuto più di 10 visite da parte di scuole, università e delegazioni di professionisti provenienti da differenti parti d'Europa, interessati ad approfondire gli aspetti geotecnici e ingegneristici del progetto.

Nel dicembre 2014, abbiamo anche realizzato un evento speciale focalizzato su Salini Impregilo come player attivo in Danimarca e come società leader della joint-venture che sta realizzando il progetto metropolitano Cityringen, che ha registrato un flusso considerevole di cittadini curiosi che si sono soffermati presso il nostro stand informativo.

Queste attività ricevono sempre ottimi riscontri da parte dei partecipanti. Il loro successo mostra ancora una volta come l’apertura dei cantieri al pubblico, per permettere a chiunque di vedere con i propri occhi cosa facciamo, rappresenti il modo migliore per spiegare i benefici che un progetto come Cityringen apporterà alla comunità a fronte dei disagi temporanei derivanti dal rumore e dai cantieri.

La nostra strategia di comunicazione comprende anche altri strumenti per assicurare un contatto costante con le nostre comunità. Sempre a Copenaghen, ad esempio, abbiamo implementato un sistema di messaggistica telefonica che, mediante sms, avverte tempestivamente gli abitanti di attività straordinarie che possono causare rumori e traffico inattesi. In aggiunta, i cittadini possono utilizzare un indirizzo e-mail specifico per inviare reclami, che ci consente di valutare ed implementare rapidamente le azioni più adeguate per la risoluzione delle problematiche segnalate.